Lampadine Led E27: Usi comuni di queste lampadine con questo attacco

Le Lampadine Led sono strette parenti delle lampadine classiche sia per l’utilizzo che se ne fa nelle abitazioni comuni sia per la loro forma e dimensione. Si tratta di lampadine in grado di produrre luce bianca che sono state introdotte nel mercato soltanto in tempi molto recenti. I Led nacquero infatti anni e anni fa ma all’epoca vennero resi disponibili soltanto in versione colorata (giallo, rosso, blu), una tipologia di illuminazione perfettamente inutile per far fronte alle esigenze dell’ambiente domestico.

Hanno una durata incredibilmente lunga rispetto al corrispettivo “a filamento” (lampadine classiche) e tendono a deteriorarsi nel tempo perdendo poco a poco una minima percentuale di potenza. Non si corre il rischio che vadano incontro a corto circuiti e che si “fulminino” come le lampadine appartenenti alla vecchia guardia.

Tuttavia, tutto questo ha un costo, che può arrivare ad essere dalle quattro alle cinque volte più alto rispetto a quello di una lampadina standard e che mantiene questo standard cosÏ elevato sia che si acquisti un prodotto a vite sia che si acquisti un complicatissimo faretto ad incasso.

Lampadine Led: perché vanno così tanto di moda?

Le Lampade Led funzionano grazie ad una complessa tecnologia che sfrutta la capacità di alcune materie prime semiconduttrici di incamerare energia e produrre spontaneamente fotoni, rilasciando luce.

La luce led a colori Ë semplicissima da produrre per la grande distribuzione, perché il materiale dal quale far produrre i fotoni è soltanto uno e cambia in base al colore della luce scelta. Per realizzare una Lampadina Led a luce bianca bisogna invece accostare più colori, motivo per il quale le led bianche sono in realtà lampadine led “a filamenti”. Al loro interno Ë posizionata una barretta di zaffiro alla quale sono collegati filamenti di diodi rossi e blu, che alternandosi permettono di produrre una luce “fredda”.

Il vero motivo che le ha rese così famose e così in voga soprattutto negli ultimi anni sta nella loro capacità di risparmiare energia. Grazie alla particolare tecnologia che le compone, infatti, in grado di sfruttare l’emissione spontanea di fotoni da parte dei diodi, le Lampadine Led riescono nell’impresa di produrre una quantità elevata di luce (espressa in intensità luminosa o “lumen“) senza sprecare inutilmente corrente elettrica, garantendo un notevole risparmio sulla bolletta.

Giusto per fare un esempio pratico per produrre una luce da 450 lumen sarà necessaria una lampadina standard da ben 40W, ma basterà una Lampadina a Led da appena 5W! Il risparmio in termini di costi dell’energia elettrica sarà così indubbiamente notevole.

Cos’è esattamente la Lampadina a Led con attacco E27?

Partiamo con ordine. Qualsiasi lampadina che si rispetti, che si tratti un vecchio modello a incandescenza o di un complesso faretto led, ha la necessità primaria di connettersi alla fonte di energia elettrica attraverso la quale dovrà funzionare, allacciandosi cosÏ all’impianto. Per farlo è necessario un punto di contatto tra il bulbo e la fonte di energia, punto di contatto che risiede nel famoso “attacco”. L’attacco E27 (o attacco grande come è comunemente chiamato) è in assoluto, assieme al fratellino minore E14, l’attacco più utilizzato in Italia, dove la rete domestica comune ha una potenza necessariamente compresa tra i 220 e i 240V.

Quando sulla confezione di una lampadina (di qualsiasi tipo essa sia, e dunque anche se si tratta di una vecchia lampada a incandescenza) troviamo la sigla “Exx” (dove “x” sta per “numero”) siamo di fronte a una lampadina con attacco a vite.

L’attacco a vite è detto anche “attacco Edison” perchè è stato brevettato proprio da Thomas Edison nel 1909 sotto il marchio Mazda. Il numero che segue la E sta ad indicare i millimetri di diametro della vite. Nel caso dell’attacco E27 saremo dunque davanti ad una lampadina a vite con attacco da 27mm.

Quando e come vengono usate le lampadine Led E27?

Le Lampadine Led E27 sono perfette per l’illuminazione degli ambienti domestici ma possono essere sfruttate anche per illuminare negozi o piccoli ambienti di fabbriche e uffici. A causa della ridotta dimensione dell’attacco, che pur avendo un diametro da 27mm non ha nulla a che vedere con l’attacco di una lampada led orizzontale o di un faro, saranno necessariamente piccoli anche i bulbi, che potranno raggiungere al massimo dimensioni “medie”.

Le Lampadine con attacco E27 sono quindi particolarmente adatte per illuminare case, negozi e uffici e per essere installate all’interno di lampadari e plafoniere di grandi dimensioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *