Illuminazione Led per la Cucina

Scegliere un’illuminazione led oggi è la scelta migliore, sia in termini di efficienza che di costi.
Le possibilità offerte dal mercato dell’illuminazione a led, attraverso negozi ed e-commerce fornitissimi (ne è un esempio: www.illuminazioneled.org), permette l’arredo di ogni genere di ambiente con un consistente risparmio energetico.
Mentre scegliamo le luci per la cucina, anche la nostra bolletta ne trarrà dei benefici.
Le luci led disponibili sono adatte sia in ambienti moderni che rustici grazie alle molteplici forme delle lampadine e alle colorazioni della luce che esistono in commercio. Le lampadine led vengono prodotte anche con filamento vintage che dà un sapore retrò ideale per gli ambienti arredati in stile country, classico o shabby chic. Per gli spazi moderni invece largo spazio alle luci bianche fredde o calde e anche ai colori. Vediamo come illuminare la cucina grazie alla nuova tecnologia led.

Illuminazione LED a soffitto e parete

Il primo punto di luce da prendere in considerazione nella progettazione dell’illuminazione in cucina è quella a soffitto. A seconda di come è organizzato lo spazio si possono posizionare uno o più lampadari a led di design che riprendano lo stile dell’arredo. Il lampadario può essere sia una plafoniera che una sospensione.
Sopra il tavolo da pranzo se le altezze lo consentono è di buona norma l’installazione di una lampada a sospensione che illumini perfettamente il luogo in cui si consumano i pasti. Il tipo di lampadario da scegliere varia in base al tipo di arredamento prescelto per la stanza.
Se la struttura della stanza lo consente si può optare anche per un’illuminazione led a parete. In alcuni ambienti si adattano bene plafoniere applicate alle pareti laterali, anche se non offrono un’illuminazione particolarmente intensa.

Illuminazione LED a faretti e strisce

Per quanto riguarda invece le aree di lavoro si possono scegliere dei faretti led a incasso o a sé stanti a seconda del tipo di cucina. Per fornire un’ulteriore fonte di illuminazione, molto utile mentre si cucina o si rassetta, è possibile posizionare delle luci led sottopensile disponibili sia in barre che in strisce. La luce sottopensile permetet di eliminare le zone d’ombra e di vedere in modo ottimale durante la preparazione dei cibi.
Con l’impiego di faretti direzionabili o con le pratiche strisce led si possono mettere in risalto determinati oggetti decorativi all’interno della stanza come per esempio un quadro, un vaso o una scultura.
Le strisce led, di grande tendenza in questi ultimi anni, possono essere utili anche per risaltare i mobili stessi della cucina, applicandole al profilo all’altezza del pavimento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *