Come illuminare lo specchio del bagno: quali luci scegliere e come disporle

La luce è un elemento fondamentale nella vita di ogni singola persona. Godere di ambienti illuminati a dovere è importante per la salute e il benessere. Laddove la luce naturale non consente di illuminare appieno una stanza, un’area di lavoro, uno spazio esterno, interviene la sistemazione di dispositivi elettrici ad hoc.

Una corretta illuminazione per le nostre case è il primo passo per viverle nella maniera più adeguata e funzionaleUn ambiente con il bagno, ad esempio, necessita di tutta una serie di attenzioni per renderlo accogliente e pratico a partire dalle scelte per lo specchio.

La domanda è d’obbligo come illuminare lo specchio del bagno?

Soffermandosi ad osservare i tanti utilizzi di uno specchio, sistemato in un ambiente nel quale passiamo tutti i giorni parte del nostro tempo, è intuitivo ricordare che ci permette di osservarci mentre sistemiamo i capelli, trucchiamo il viso, ci laviamo i denti o ci rasiamo il viso.

Uno specchio poco illuminato non consente di mettere perfettamente a fuoco la nostra immagine, per questo è importante scegliere i giusti supporti disponendoli correttamente per garantire il perfetto grado di illuminazione d’ogni singola azione.

Il primo elemento da considerare è la superficie dello specchio, essenziale per scegliere quali e quante fonti di luce è necessario sistemare. La scelta della tipologia di supporto deve essere declinata anche allo stile e alla forma scelta per lo specchio.

Nel caso di bagni di piccole dimensioni, dove la superficie riflettente è di modesta grandezza, può essere sufficiente sistemare un punto luce nella parte alta, perfettamente al centro. Se lo specchio è di media dimensione il consiglio è quello di collocare due punti luce ai lati della superficie. Si può optare per faretti, che è possibile orientare in base alle necessità, oppure fissare alla parete una applique o una lampada su ciascuno dei due lati. Trovandoci di fronte a bagni sontuosi, di grandi proporzioni, e la scelta dello specchio è una conseguenza. In questo caso i punti luce devono essere almeno tre, disposti ai due lati e in alto.

La fonte di luce perfetta per specchi di grandi dimensioni è quella scelta per illuminare le postazioni creare a misura di truccatore o visagista, ovvero l’applicazione di tutta una serie di supporti sistemati a raggiera intorno alla superficie. Grazie alla sistemazione di più punti luce, di uguale intensità, a cornice dello specchio, garantisce l’irradiazione della luce in maniera uniforme e tutti i punti del viso sono illuminati in egual misura. La soluzione illuminotecnica prescelta deve essere in grado di dare luce anche al lavabo sottostante, quindi calibrata per illuminarlo a dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *