Piccoli consigli per una corretta illuminazione del bagno

Un tempo il bagno era la parte della casa che veniva più trascurata, relegando ad essa solo una funzione igienica. Oggi invece viene data alla progettazione e all’arredamento di questo la stessa attenzione che si dedica agli altri ambienti. Infondo è lì che si può dedicare un po’ di tempo a se stessi e alla cura del proprio corpo, rilassandosi e coccolandosi tra creme e bollicine.

Un elemento essenziale perché la stanza da bagno sia accogliente è confortevole è l’illuminazione. Infatti, se l’ambiente è troppo illuminato, si creerà un’atmosfera fredda e fastidiosa. Al contrario risulterà difficile svolgere alcune operazioni delicate di precisione, come radersi o truccarsi. Per questo è utile installare più punti luce, possibilmente con comandi indipendenti.

Una luce centrale garantirà la giusta illuminazione diffusa in tutto l’ambiente. A tal proposito si può ricorrere ad un lampadario se il bagno è molto spazioso, o plafoniere e faretti ad incasso al soffitto, se è piccolo.

Indispensabile poi, sul lavabo, ai lati dello specchio, posizionare altre luci che permettano di specchiarsi bene senza avere problemi di ombre o di fastidiosi riflessi.

Ma dopo una giornata stressante, dopo ore di lavoro, cosa si desidera di più se non un bel bagno caldo?
E allora è proprio nell’angolo della vasca da bagno o della doccia che le luci devono creare un’atmosfera magica, rilassante. Per fare questo occorre posizionare luci molto soffuse, meglio se regolabili, magari integrate dalla luce di qualche candela. Oggi si trovano in commercio anche vasche idromassaggio con luci sul fondo che creano con l’acqua effetti davvero suggestivi!

 

 

A proposito del rapporto acqua-luce, ricordiamo di prestare molta attenzione nello scegliere  luci che rispettino le norme di sicurezza, potendo esse entrare in contatto con l’acqua. Quindi, a seconda di dove si posizionano, devono avere il giusto grado di protezione, che è definito dal codice IP.

Anche la scelta dei materiali è importante considerando che la stanza da bagno è sempre soggetta ad un alto contenuto di umidità dell’aria. Bisogna senz’altro scartare lampade in tessuto e preferire materiali inossidabili o la plastica.

Dunque progettare un impianto di illuminazione per il bagno in modo accurato è fondamentale per poter ottenere un ambiente funzionale e allo stesso tempo valorizzato, che lo renda ricco di atmosfera!

Se volete ricreare la stessa atmosfera in altre stanze importanti della casa seguite i nostri consigli.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *